Commercio estero, Manconi (Ass. Nobilita): “No ad accordo Ue-Mercosur”

Gabriele Manconi, presidente dell'Associazione Nobilita

Roma, 16 luglio 2019. Nei dati diffusi oggi l’Istat certifica, per il mese di maggio 2019, una crescita congiunturale per entrambi i flussi commerciali con l’estero: le esportazioni sono aumentate dell’1,3% mentre le importazioni dello 0,7%. Tali stime arrivano all’indomani del primo vero confronto politico, svoltosi a Bruxelles, riguardo al possibile accordo commerciale tra la Ue e i Paesi del Mercosur (Argentina, Brasile, Paraguay, Uruguay e Venezuela) cui buona parte della delegazione italiana si è detta contraria.

Il presidente dell’Associazione Nobilita, Gabriele Manconi, ha espresso il suo pensiero al riguardo: “I dati diffusi dall’Istat sono decisamente un ottimo segnale: l’aumento degli scambi commerciali con l’estero è una buona notizia. Tuttavia - ha continuato Manconi - le scelte politiche in questo campo vanno fatte con raziocinio, e il possibile accordo commerciale tra la Ue e i Paesi del Mercosur rappresenta un serio pericolo per importanti settori dell’economia italiana. Il rischio di essere invasi da prodotti dal Sudamerica non all’altezza degli standard europei non è bilanciato dai possibili vantaggi che l’accordo prevede per le esportazioni dai Paesi Ue: per i nostri imprenditori c’è il rischio concreto di trovarsi di fronte a una concorrenza sleale”.

L’Associazione Nobilita si pone l’obiettivo di mettere in campo idee che possano creare occupazione e di avviare iniziative che avvicinino le aziende ai lavoratori cercando soluzioni concrete allo sviluppo di nuovi posti di lavoro.